Cookie Policy

Le basi: mini-guida alle caratteristiche cutanee

E tu, che tipo di pelle hai? 

Per capire le caratteristiche della propria cute, questa va analizzata successivamente alla detersione, dopo aver atteso circa un'ora di tempo, senza applicare alcuna crema o siero. Il tempo di attesa permette alla cute di correggere da sola eventuali rossori post detenzione. La zona T, ovvero la regione naso fronte e mento, è la spia per capire il benessere della cute. 

pelle cute skincare

Pelle mista 

Se la pelle del viso è opaca e solo la zona T risulta oleosa e lucida allora il tuo tipo cutaneo è molto probabilmente la pelle mista. 

Pelle grassa 

Se invece tutto il viso, compresa la zona T, appare lucido, oleoso e possiamo percepire degli eccessi di sebo allora la tipologia cutanea di appartenenza è la pelle grassa. A quest’ultima condizione spesso si associa anche la presenza di comedoni aperti (punto nero) o chiusi (punto bianco) dovuti all’accumulo di sebo. 

Pelle sensibile 

Se il naturale arrossamento dovuto alla detersione non diminuisce ma bensì aumenta e se a questo si aggiunge anche una fastidiosa sensazione pruriginosa o dei pizzicori o una sensazione di bruciore ci troviamo in presenza dei segnali spia di una pelle sensibile. Questo tipo di pelle è facilmente riconoscibile, a volte anche il semplice utilizzo dell’acqua di rubinetto scatena delle reazioni cutanee ben visibili. 

Pelle secca 

La fastidiosa sensazione della “pelle che tira” associata a zone di desquamazione o di screpolatura sono le caratteristiche tipiche della carenza di acqua nei tessuti.

Nella nostra pelle l’acqua rappresenta il principale componente e nei suoi strati profondi il contenuto di acqua nella cellula è circa il 70%. I fattori che permettono all’acqua di rimanere all’interno e di non evaporare all’esterno sono due: una barriera formata da lipidi (grassi) di superficie che bloccano l’evaporazione dell’acqua e delle proteine che sono in grado di legare le molecole di acqua libere per evitarne l’evaporazione, insieme costituiscono il film idrolipidico. Appena il benessere di questa barriera fisiologica viene intaccato si verifica una perdita di acqua dagli strati sottostanti dell’epidermide e si possono dunque osservare le spie della pelle secca

Pelle normale 

Se non ti ritrovi in nessuna delle categorie appena descritte e sulla tua pelle non si riscontrano rossori, lucidità ed eccesso di sebo o desquamazione allora sei molto fortunata. Il tuo film idrolipidico è in salute, non soffri di particolari condizioni cutanee e sei in possesso di una pelle normale. 

Federica Cosmast

Dott.ssa Federica D’Incà - COSMAST Master in Scienze e Tecnologie Cosmetiche

“Ogni donna ha il diritto di essere bella” - Elizabeth Arden

Laisser un commentaire

Veuillez noter que les commentaires doivent être approuvés avant d'être publiés