Cookie Policy

Olio essenziale di lavanda

Gli oli essenziali, l’aromaterapia e le piante in generale giocano un ruolo importantissimo in cosmesi, prendiamo per esempio una pianta molto conosciuta e facilmente reperibile come la Lavanda (Lavandula L.)

Utilizzata sin dai tempi degli antichi romani, che la impiegavano nei bagni e nelle saune come acqua profumata, si può trovare sotto molte forme: olio essenziale, idrolato, estratto idroglicerico, estratto oleoso o anche estratto secco. La parte più utilizzata sono senza dubbio gli splendidi fiori dal colore caratteristico.

La molecola attiva contenuta nella pianta, soprattutto nell’olio essenziale è l’acido ursolico a cui si attribuiscono le numerose attività benefiche della lavanda che viene utilizzata specialmente come antimicrobico per il trattamento delle pelli impure, inoltre l’olio essenziale è spesso utilizzato come lenitivo per alleviare molti fastidi cutanei di varia natura come le scottature solari, rasatura etc.

Sfruttando poi le proprietà antimicrobiche dell’acido ursolico gli estratti di lavanda vengono utilizzati negli shampoo adatti ai capelli grassi.

Sul piano emozionale la lavanda dona pace a mente e cuore, riequilibra il sistema nervoso ed armonizza gli stati emotivi.

Federica Cosmast

Dott.ssa Federica D’Incà - COSMAST Master in Scienze e Tecnologie Cosmetiche

“Ogni donna ha il diritto di essere bella” - Elizabeth Arden

Leave a comment

Please note, comments must be approved before they are published